La stampa 3D per l’industria Oil & Gas

La produzione additiva è una tecnologia sempre più adottata nell’industria Oil & Gas.

Attualmente, l’industria Oil & Gas si sta confrontando con costi operativi eccessivi e sprechi di materiale, sia sul campo che nella produzione. Nonostante l’adozione di una produzione lean nella supply chain, l’industria continua a registrare fino al 70% del materiale sprecato nella fabbricazione di geometrie altamente complesse.

Il World Economic Forum ha stimato che la stampa 3D potrebbe fare risparmiare costi e tempi dal valore di 30 miliardi di dollari alle compagnie petrolifere e del gas.

Shell Woodside è tra gli operatori che ricercano, sviluppano e usano la stampa 3D.

Questa è una potenziale rivoluzione per i settori Oil & Gas, nel modo in cui i prodotti sono progettati, realizzati e distribuiti agli utenti finali“, ha affermato il dott. Sastry Kandukuri, specialista in produzione additiva, DNV GL – Oil & Gas.

Mano mano che la tecnologia 3D è più accessibile, diventa strategicamente importante e sostenibile adottarla nelle industrie petrolifera, del gas, offshore e navale”, riferisce Brice Le Gallo, direttore regionale Asia sud-orientale e Australia, DNV GL – Oil & Gas.

Un rapporto SmarTech prevede che il mercato della produzione con la stampa 3D nel settore Oil & Gas raggiungerà i $ 450 milioni entro il 2021, salendo addirittura fino a $ 1,5 miliardi entro il 2025.

Perché scegliere la stampa 3D nell’industria Oil&Gas?

1) Sviluppo prodotto molto più rapido

Le aziende operanti in questo settore possono sfruttare meglio le opportunità dei mercati emergenti, grazie alla prototipazione rapida, che permette loro di sviluppare e convalidare i propri progetti più rapidamente.

2) Riduci il ciclo di sviluppo dei componenti del settore Oil&Gas

La prototipazione rapida consente a coloro che operano nell’industria Oil & Gas di gestire più cicli di progettazione contemporaneamente e testare, con tempistiche ridotte, i concetti di progettazione.

Come in qualsiasi settore, il tempo di introduzione sul mercato ne determina i profitti dell’azienda. Più tempo si passa nel ciclo di progettazione, minori sono i profitti per l’azienda.

GE Oil & Gas è riuscita a ridurre della metà le tempistiche di test di un bruciatore per una turbina a gas, grazie alla produzione additiva.

3) Crei geometrie complesse

Con la stampa 3D è possibile dare sfogo alla creatività e all’innovazione, in quanto consente di creare forme innovative e geometrie complesse che riducono il numero di parti e, quindi, anche i tempi di assemblaggio. 

I componenti fabbricati con i metodi classici di produzione vengono di solito suddivisi in varie parti per la post-elaborazione. Con le stampanti 3D, invece, si possono realizzare parti singole, senza la necessità di assemblaggio.

Con la produzione additiva si possono realizzre pompe, turbomacchine, valvole e altri componenti in grado di ridurre i costi e migliorare le prestazioni. 

I nuovi materiali sviluppati appositamente per le stampanti 3D garantiscono resistenza alla corrosione, agli idrocarburi, buone proprietà di trazione e alta deflessione termica.

4) Riduci costi e spazi rinunciando al magazzino

Nell’industria Oil& Gas molti componenti vengono prodotti a volume ridotto, il che comporta costi alti per il processo di produzione e di stoccaggio. Avere i pezzi disponibili “in casa” è fondamentale in quanto comporta sfide logistiche significative. La stampa 3D di pezzi singoli in postazioni remote potrebbe ridurre significativamente i costi e i tempi di fermo.

La stampa 3D offre soluzioni di stampa rapida e on-demand delle parti, anche in house.

Tecnologie di stampa 3D per il settore Oil&Gas

1) Le stampanti 3D Multi Jet Printing di HP

Le stampanti 3D di HP utilizzano la rivoluzionaria tecnologia Multi Jet Fusion inventata e sviluppata dalla stessa azienda. E’ la scelta ideale per progettisti principianti ed esperti grazie all’ottima precisione, l’elevata possibilità di personalizzazione ed i costi bassi.

Pezzi HP per l'industria oil&gas

Il processo di stampa 3D Multi Jet Fusion rende la realizzazione di  prototipi e parti finite, fino a 10 volte più veloce rispetto ad altre tecnologie. Inoltre, consente di ottenere parti con caratteristiche isotropiche più elevate senza aumentare il tempo del ciclo di produzione.

HP per l'industria oil&gas

3D Jet Fusion 4200

Scopri la stampante 3D professionale HP Jet Fusion 4200!

Per la prima volta si può parlare, oltre che di prototipi, anche di produzione in serie per piccole / medie tirature.

2) Le stampanti 3D FFF di Roboze

Le stampanti 3D Professionali Roboze utilizzano la tecnologia 3D FFF e garantiscono un ottimo funzionamento e resistenza nel tempo.

Roboze per l'industria oil&gas

Grazie al sistema di movimentazione meccatronica delle assi Beltless System, brevettato dall’azienda, le imprese hanno il vantaggio di utilizzare delle soluzioni di stampa con un’ottima precisione di posizionamento (pari a 0,025 mm), che assicurano inoltre la ripetibilità delle parti.

Vantaggi delle stampanti 3D Roboze

  • Estrusori oltre i 400° – producono materiali ad alta viscosità anche ad elevatissime temperature.
  • 10 differenti materiali per la stampa – di eccellente qualità, con ottime caratteristiche chimico-fisiche e proprietà meccaniche.
  • Precisione meccanica – componenti meccanici ad altissimo livello garantiscono una qualità difficile da eguagliare.
  •  L’utilizzo del materiale PEEK, certificato Norsok M710, riconosciuto a livello mondiale, che definisce i requisiti e le raccomandazioni per la selezione e la qualifica dei materiali non metallici per applicazioni nell settore Oil&Gas.

Scopri di più sulle soluzioni di stampa 3D di Roboze!

3) Le stampanti 3D in metallo di Desktop Metal

Le stampanti 3D di Desktop Metal offrono una soluzione accessibile alle imprese, per iniziare ad impiegare la stampa 3D in metallo insieme ai loro processi convenzionali.

Punti di forza delle stampanti 3D Desktop Metal:

  • Velocità di produzione
  • Flessibilità del materiale. Con la tecnologia 3D di Desktop Metal il passaggio da un metallo ad un altro può essere eseguito in 60 secondi.
  • Materiali MIM (Metal Injection Molding). Le soluzioni di stampa 3D di Desktop Metal utilizzano metalli in polvere fuori dalla catena di fornitura di stampaggio a iniezione di metalli. 
  • Rimozione manuale delle strutture di supporto. Entrambi i sistemi Desktop Metal (Studio System e Production System) hanno la capacità di depositare uno strato preciso di ceramica al posto del metallo nel corso della costruzione. Questa ceramica viene applicata tra la struttura di supporto e la parte in produzione. Dopo il ciclo di stampa 3D i supporti in ceramica possono essere sollevati manualmente.

 Leggi di più sulla stampa 3D con Desktop Metal a questa pagina.

Vuoi ulteriori informazioni sulla stampa 3D per il settore oil&gas?

CONTATTACI SUBITO