Il mercato della stampa 3D nel 2018

Tra le più popolari applicazioni della stampa 3D nel 2018, il report The State of 3D Printing di Sculpteo* inserisce la prototipazione con una fetta di mercato del 55%, e  la produzione con il 43%.

Il report Sculpteo

Il report evidenzia che il motivo principale per il quale le aziende decidono di investire nel settore 3D è la necessità di accelerare lo sviluppo del prodotto.

Altri risultati dimostrano che la stampa 3D sta mettendo piede in sempre più settori produttivi:

  • il 36% delle aziende utilizza materiali metallici per la stampa 3D, rispetto al 28% del 2017
  • il 93% delle aziende afferma di aver già riscontrato vantaggi competitivi nell’utilizzo della stampa 3D, tra cui la riduzione del time-to-market e la flessibilità per supportare sessioni di produzione più brevi per i clienti
  • il 70% ha aumentato i propri investimenti nella stampa 3D nel 2018 del 49% rispetto all’anno precedente

Partecipa agli eventi gratuiti dedicati alla stampa 3D

I dati Context sull’andamento del mercato della stampa 3D nel 2018

I risultati vengono presentati in 4 categorie diverse: stampanti 3D personali, professionali, design e industriali.

Per quanto riguarda le stampanti 3D personali e desktop, comparato alle spedizioni dello stesso periodo del 2017, quest’anno si è registrato un calo di 3% del numero di unità spedite, a livello globale.

Diversa è la situazione per il segmento delle stampanti 3D industriali/professionali, che registra, per il terzo trimestre consecutivo, una crescita del 14%.

HP risulta tra i leader di mercato nelle spedizioni di stampanti 3D industriali a polimeri nel primo trimestre 2018.

Report 3D Hubs 2018 sul mercato della stampa 3D

I dati presentati nel secondo report di 3D Hubs mostrano che HP Jet Fusion 3D 4200 si mantiene al primo posto con il record di stampante 3D industriale più utilizzata, con un tasso del 30% in più di vendite.

stampa 3D nel 2018

Interessante scoprire anche le città più aperte alle nuove tecnologie 3D. Al primo posto troviamo New York, seguita da Londra e Amsterdam.

Il segmento di stampa 3D industriale / professionale rappresenta, nel primo trimestre del 2018,  più dell’69% di tutti i ricavi globali delle stampanti 3D, secondo Context.

Connery, VP Global Analysis Context, prevede per il resto del 2018 “una crescita delle spedizioni di stampanti del 21%  nel segmento industriale/professionale

Tecnologie più utilizzate

Al primo posto viene confermata anche nel 2018, la tecnologia di stampa 3D FDM, che si aggiudica il 69%, al secondo posto troviamo SLA e DLP con un 15% e al terzo posto le tecnologie SLS e MJF con 12%.

Attualmente, stando ai dati Context, il mercato delle stampanti industriali è conteso da due tipi di stampa:

  • stampa di polimeri e materie plastiche (come HP e Stratysys)
  • stampa a base metallica (Desktop Metal, 3D Systems, EOS, GE)

I dati positivi riscontrati dagli studi di settore sembrano indicare un trend di crescita destinato a proseguire. I riscontri di chi ha già adottato la stampa 3D in azienda fanno si che sempre più professionisti di diversi settori decidano di avvalersi di questa tecnologia capace di rivoluzionare il processo produttivo.

____________________________

*Studio condotto su 1000 aziende di diversi settori che utilizzano la tecnologia 3D. Gli intervistati (di distribuzione globale), provengono da dieci settori diversi, tra cui aeronautico e aerospaziale, automobilistico, beni di consumo, istruzione, elettronica ed elettricità, sanità, alta tecnologia, beni industriali, meccanica e metallo e servizi.

 

Vuoi maggiori informazioni sulla tecnologia 3D?

CONTATTACI SUBITO