Peugeot Fractal tra Materialise Streamics e stampa 3D

Materialise Streamics e stampa 3D si sono rivelate un’accoppiata vincente per la Peugeot Fractal, presentata al Salone dell’Auto di Francoforte.

Tema ricorrente nel nostro blog è l’utilizzo della stampa 3D nei vari processi produttivi di svariati settori industriali.

Leggi anche Settori di applicazione della Stampa 3D in Italia e nel Mondo

Oggi portiamo alla vostra attenzione un nuovo, impressionante, caso studio dedicato all’impiego del software Materialise e la stampa 3D per la realizzazione di una concept car.

Chi è Materialise?

Materialise è un’azienda con sede in Belgio e filiali in tutto il mondo che mette a disposizione delle imprese soluzioni software, servizi di progettazione e stampa 3D per aiutarle nella transizione verso un processo di produzione digitale.

Peugeot Fractal – un abbinamento vincente tra linee di tendenza e tecnologie inedite

La casa automobilistica francese Peugeot ha lavorato ad una concept per una coupé urbana a 4 posti, completamente elettrica e dall’estetica elegante.

Peugeot Fractal può andare da 0 a 62 chilometri all’ora in 6,8 secondi e vanta un sistema audio dotato di bassi SubPac a 13 altoparlanti. 

Materialise interviene, lavorando assieme al team di Peugeot, sulla realizzazione di un sistema di impianto audio perfetto, stampando in 3D precise superfici acustiche. 

Il nome Fractal è un riferimento ai modelli di stampa 3D a forma di camere anecoiche e schemi ripetitivi”, ha dichiarato Jérôme Micheron, direttore strategico di Peugeot.

“Stavamo lavorando con una scadenza molto stretta su questo progetto. Ecco perché abbiamo pensato a Materialise, perché sapevamo che la grande capacità di stampa qui ci avrebbe dato una buona possibilità di rispettare la scadenza nonostante il breve preavviso.”

– Matthias Hossann, Head of Concept Cars & Advanced Design di Peugeot

Caratteristiche del sistema audio

Peugeot aveva pensato per la sua Fractal a degli altoparlanti integrati nei sedili e un suono sintetico del motore composto dal musicista e produttore brasiliano Amon Tobin.

Materialise ha completato la visione di Peugeot progettando una “camera del suono anecoica”, caratterizzata da un alto livello di complessità geometrica, impossibile da produrre usando lo stampaggio ad iniezione.

Materialise Streamics e stampa 3D. Un lavoro impeccabile per la concept car di Peugeot

Grazie al software build processor di Materialise, il complesso file del progetto è stato suddiviso in vari pezzi per semplificare la preparazione alla stampa 3D. Grazie al software Materialise Streamics è stato possibile monitorare l’intero flusso di lavoro.

Materialise ha utilizzato un design generativo per realizzare la forma perfetta. Infatti, il pezzo sviluppato per la Peugeot Fractal è ottimizzato in termini di quantità di materiale utilizzato ed efficienza acustica.

La stampa in 3D delle parti Peugeot Fractal

L’ 82% delle superfici interne sono state stampate in 3D, nell’ottica di ridurre l’eco e scolpire con precisione i suoni ascoltati dal conducente.

Le parti, in materiale poliammide bianco, sono state realizzate in 3D attraverso un processo di sinterizzazione al laser e modellate per ridurre l’eco e migliorare la qualità dell’audio.

Le stesse parti sono state poi floccate per aumentarne la resistenza ad agenti atmosferici.

Il processo di produzione mediante la tecnologia 3D può essere attuato da tutte quelle case automobilistiche che vogliono realizzare parti stampate in 3D per il settore automotive. Inoltre, l’utilizzo dei migliori software per la stampa 3D, contribuisce a semplificare e velocizzare il processo.

Vuoi avere maggiori informazioni sui software Materialise?

CONTATTACI PER INFO

HP e Selltek 2019 MECSPE BARI | Selltek by Dedem