La stampa 3D fa guardare al futuro Caterpillar ed il suo modello produttivo

La stampa 3D di grandi dimensioni ha aiutato Caterpillar a migliorare le sue perfomance in termini di velocità e costi.

Il marchio Cat, fulcro del portafoglio dei marchi Caterpillar, rappresenta i prodotti e i servizi forniti dall’azienda. Sebbene Caterpillar sia stata fondata nel 1925, “Cat” è stato utilizzato come marchio di fabbrica solo dopo il 1949, quando iniziò a comparire sulla veste grafica delle macchine. La registrazione è avvenuta tre anni dopo. Con il passare del tempo, il livello di familiarità dei clienti ha reso il marchio Cat uno dei marchi più affidabili orientati al pubblico. Oggi il successo straordinario del nome Cat viene sfruttato per la veste grafica dei prodotti e per l’identità dei dealer. Lo spirito del marchio Cat è l’attenzione verso il cliente. 

Per raggiungere un livello di affidabilità simile Caterpillar si è sempre distinta come un’azienda avanguardista ed ecco come questo colosso ha scelto l’additive manufacturing per velocizzare e migliorare il suo processo produttivo.

L’obiettivo a lungo termine dell’Additive Manufacturing group di Caterpillar è quello di esplorare come le tecnologie di stampa 3D potrebbero essere utilizzate per la produzione di componenti di uso finale, come parti in plastica a basso volume o sostituzioni una tantum delle attrezzature. Tuttavia, ha anche trovato il modo di migliorare la produzione corrente con la possibilità di calibrare manufatti di assemblaggio e altri ausili di produzione.

La stampa 3D e Caterpillar per velocizzare le operazioni di produzione

Caterpillar stampa 3D grandi volumi con la 3DP

La parte stampata in 3D (quella gialla traforata) è un modello di una maglia di un cingolo della Caterpillar. In passato, i lavoratori avrebbero usato modelli pesanti realizzati in legno durante la creazione di fissaggio e la programmazione CMM (coordinate-measuring machine). Oppure, avrebbero aspettato le parti stesse per arrivare dalla produzione.

Questo modello invece è stato realizzato dalla stampante 3DP in ABS ed ha permesso ai dipendenti di Caterpillar di impostare programmi CMM senza attendere i pezzi pesanti forgiati dalla fonderia. Questo è l’approccio che Caterpillar ha deciso di seguire nel suo laboratorio di prototipazione rapida, affidarsi alla stampa 3D per risparmiare tempo.

Anche se l’azienda ha un interesse a lungo termine nell’uso della stampa 3D per la produzione di alcune parti per i suoi bulldozer, escavatori e altre apparecchiature, sta sfruttando la tecnologia disponibile in questo momento per rendere pratici gli strumenti in officina per i propri dipendenti.

Volume di costruzione della stampante 3DP

Il laboratorio della Caterpillar Additive Manufacturing Group, si avvale di processi additivi quali FDM, stereolitografia e SLS per la produzione di calibri, modelli di display, infissi di montaggio, utensili a mano, e altri pezzi funzionali per l’uso in strutture proprie. Anche se questi prodotti non sono dedicati all’uso finale, le parti che il ​​laboratorio produce offre un rendimento sotto forma di diminuzione dei costi e riduzione dei tempi di sviluppo.

La stampante 3D utilizzata da Cat per realizzare questi manufatti è la 3DP 1000, una società nota per la sua stampante 3D FFF a grande formato che è in grado di stampare oggetti di dimensione fino a 100cm x 100cm x 50cm. Selltek è rivenditore 3DP unico in Italia di questa straordinaria stampante 3D per grandi volumi.

Le specifiche tecniche della stampante 3D 3DP1000 sono queste:

  • Tecnologia: FDM / FFF (Fused Filament Fabrication)
  • Volume di stampa: 1m x 1m x 0.5m – 1.5m di diagonale
  • Risoluzione massima layer: 70 microns (0.0027″)
  • Materiali stampabili: PLA, ABS, ed altri
  • Diametro filamento: 3mm
  • Estrusore: 0.6mm

Galleria immagini di prototipi realizzati con la 3DP1000

 

Vuoi ricevere informazioni sulla stampante 3DP?

Contattaci per ricevere subito una risposta