Iperammortamento al 250% : un vantaggio unico per investire nell’additive manufacturing professionale

La fine del 2016 riserva grandi notizie per le aziende che decideranno di investire nel 2017 sulla stampa 3D professionale. La nuova Legge di Bilancio 2017 del pacchetto Industria 4.0, prevede un iperammortamento al 250% per tutte le imprese.

Cos’è e come funziona l’iperammortamento 250%

L’iperammortamento 250% è un bonus ammortamento al 250% della spesa effettuata, di cui potranno beneficiare gli imprenditori dell’Industria 4.0.

Questo significa che le spese riguardanti i settori altamente innovativi, tra cui il settore della fabbricazione additiva, potranno essere ammortizzabili per un importo pari al 250% del valore del bene strumentale acquistato.

L’ammortamento fiscale dei beni strumentali, colpendo l’IRES dovuto annualmente dal contribuente, consta di un “risparmio” teorico del 24% su ogni 100% del valore dell’investimento.

Facciamo un esempio.

Se acquisti una stampante 3D professionale per un importo di € 100.000,00, il valore ammortizzabile negli anni grazie all’iperammortamento 2017 al 250% sarà pari a € 250.000,00.

Quindi:

  • € 24.000,00 saranno relativi all’ammortamento “tradizionale”
  • € 36.000,00 saranno relativi all’extra 150% previsto dall’ “IPERAMMORTAMENTO”

L’effettivo “costo aziendale” sarà quindi di € 40.000,00.

Come beneficiare dell’iperammortamento 2017 al 250%

Secondo quanto previsto dal pacchetto agevolazioni per l’Industria 4.0, gli imprenditori possono beneficiare del nuovo incentivo acquistando il bene strumentale fino al 30 giugno 2018, a condizione che l’ordine con il relativo acconto sia superiore al 20% e versato entro dicembre 2017.

Chi certifica l’ “iperammortizzabilità” dell’impianto acquistato?

La legge prevede che per spese superiori ad € 500.000,00 sia obbligatoria una perizia asseverata, certificante il rispetto dei paramenti indicati in Legge di Bilancio, al di sotto di tale soglia sia onere del legale rappresentante fornire una autocertificazione.

SELLTEK offre gratuitamente a tutti i Suoi clienti la perizia redatta da un ingegnere iscritto all’Albo, per qualsiasi importo speso in macchinari professionali.

Il 2017 è quindi l’anno perfetto per fare un investimento sulla stampa 3D professionale e rimanere in linea con il trend del futuro.

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA